Ristorante Etnico a Firenze?
Ecco tutto quello che c’è da sapere


Se un tempo mangiare in un ristorante etnico a Firenze significava essenzialmente andare al ristorante cinese, oggi non è più così. Le offerte gastronomiche sono sempre più variegate e interessanti: qualità, ricercatezza e differenziazione sono le caratteristiche di molti locali di cucina etnica a Firenze. Ma come scegliere il locale ideale dove andare a pranzo o a cena? Quali caratteristiche considerare? Come riconoscere la qualità? Ecco la nostra guida ai ristoranti etnici di Firenze.

 

Ristorante etnico: che cos’è?

In senso stretto, il “cibo etnico” è quello che appartiene al patrimonio e alla cultura di un gruppo etnico ben preciso, che sfrutta le sue conoscenze alimentari relative agli ingredienti locali. La parola ha infatti origini greche: ethnikos deriva da ethnos che in greco antico significa popolo.

Dunque al ristorante etnico, che cosa si mangia? Sostanzialmente piatti della cultura gastronomica di un territorio al di fuori di quello nazionale.

Le caratteristiche fondamentali di un buon ristorante etnico

Le proposte di cucina etnica a Firenze oggi sono tantissime ma non tutte offrono la stessa qualità. Ecco qualche indicazione per scegliere il locale giusto e assaporare del buon cibo etnico in un’atmosfera suggestiva.

I sapori di un altro paese e di un’altra cultura

I fiorentini, e gli italiani in generale, sembrano apprezzare molto la cucina etnica. Non è un caso che negli ultimi anni i ristoranti etnici Firenze si siano letteralmente moltiplicati. E sempre più spesso si sceglie di mangiare indiano, giapponese o thailandese al posto della solita pizza.

Mangiare in un ristorante etnico ha infatti un fascino del tutto unico: non si assaggiano solo dei piatti ma si assaporano le essenze, le storie e i profumi di una cultura lontana, si gustano sapori diversi e si entra in contatto con ingredienti e preparazioni mai provate prima. Se manca tutto questo, manca una parte fondamentale dell’esperienza in un ristorante etnico.

 

L’atmosfera di un viaggio

Al ristorante etnico, che sia a Firenze o in qualunque città d’Italia, non si va dunque solo per mangiare. Quello che ci si aspetta è di fare un vero e proprio viaggio, di girare il mondo rimanendo seduti a un tavolo apparecchiato in modo colorato e talvolta bizzarro! 

In un buon ristorante etnico, la sensazione è proprio quella di viaggiare senza fare le valigie: dragoni dorati, cactus e sombreri, bandiere di paesi lontani, statuette votive e, in sottofondo, musiche d’accompagnamento tradizionali sono solo alcuni dei dettagli di un ristorante etnico che vi porteranno a centinaia di chilometri da casa pur rimanendo nel centro di Firenze.

 

Ristorante etnico: gusto autentico o rivisitato?

Oggi troviamo a Firenze sia ristoranti etnici che propongono una cucina originale e autentica sia locali che, a partire dalla tradizione del proprio paese, propongono piatti e ricette leggermente rivisitati per andare incontro al palato di noi italiani.

In questo caso, la scelta è del tutto personale: c’è chi predilige i sapori forti e caratteristici di un paese senza troppi fronzoli e chi invece preferisce proposte che tengano conto delle nostre tradizioni e abitudini gastronomiche.

Questo non significa che i piatti saranno meno buoni o meno di qualità: significa semplicemente che le ricette vengono rivisitate in alcuni dettagli per renderle più appetibili per il gusto degli italiani.

Ristoranti etnici a Firenze

 

Per chi vuole andare a mangiare al ristorante etnicoFirenze offre un ricco ventaglio di possibilità. Anche se in alcuni rari casi la qualità non è eccellente, ormai si corre sempre meno il rischio di ritrovarsi in locali poco curati e che offrono piatti scadenti. Anzi, le proposte nel panorama fiorentino sono decisamente interessanti e per tutti i gusti, vista la varietà di cucine etniche che vengono proposte a Firenze da ristoratori di tutti i paesi del mondo.

Non resta che scegliere il proprio preferito!

Prenota un tavolo

potrebbero interessarti anche…


This site is registered on wpml.org as a development site.