Cos’è il Saag?


Il Saag è un piatto originario dell’India del nord, tanto importante da essere uno dei piatti offerti al dio Jagannath nel tempio hindu a lui dedicato di Puri (che si trova nella regione di Odisha, luogo d’origine del Saag). Fa quindi parte della tradizione locale in maniera profonda e radicata, tuttavia viene consumato, con molte varianti, anche in altre regioni indiane, come il Bengali, l’Uttarakhand e il Punjab.

Non ci deve certo sorprendere l’estrema popolarità di un piatto vegetale, abbiamo già visto come la cucina indiana sia ricchissima di ricette a base di verdure.

quali sono gli ingredienti base di questa preparazione? 

Parte dell’ampia proposta vegetariana della cucina indiana, il Saag viene tradizionalmente cucinato con il Paneer, un formaggio vegetariano. Il Paneer infatti viene preparato con latte vaccino ma senza sale e, soprattutto, senza caglio (che ricordiamo essere ricavato dallo stomaco di alcuni ruminanti). Al suo posto viene utilizzato il succo di limone, che attiverà la coagulazione una volta cotto in padella e messo a riposare fra canovacci leggeri e pressato da pesi. La preparazione è così semplice che può essere fatta in casa, ottenendo un formaggio fresco e morbido, che può essere consumato così com’è o preparato in moltissime ricette, fritto, grigliato, saltato in padella… non c’è limite alla fantasia! Per il Saag il Paneer viene fritto a cubetti, lasciando l’esterno croccante e l’interno morbido.

E le verdure? La ricetta originale prevede l’uso dei soli spinaci, ma sono moltissime le varianti esistenti sul territorio. E quando diciamo moltissime, vogliamo dire proprio moltissime! Dalle foglie di amaranto agli spinaci d’acqua, dalle foglie di zucca alle foglie di mostarda, dal fieno greco alle radici, ogni luogo utilizza le piante tipiche della zona, dando origine a una moltitudine di variazioni sul tema. E non è finita qui. Si utilizzano infatti anche mix di verdure diverse, che possono essere lasciate tritate finemente oppure passate fino a ottenere una crema densa. Un piatto, mille possibilità.

 

saag

Come abbiamo detto il Saag si serve tradizionalmente con il Naan o con il Roti: se del primo abbiamo già parlato e dovrebbe ormai esserci familiare, vediamo cosa è il secondo. Il Roti, anche detto Chapati, è un pane artigianale tondo e piatto fatto con acqua, farina, sale e poco olio, senza lievito. Viene preparato e cotto al momento, servito caldo come una piadina e, come il Naan, gustato con il curry o utilizzato come cucchiaio per raccogliere salse e intingoli.

Come abbiamo visto il Saag è un piatto che può essere preparato in casa dall’inizio alla fine, a partire da tutti i suoi componenti: sia il formaggio, il Paneer, che il pane, il Roti, si possono preparare facilmente, rendendolo un piatto della cucina casalinga in tutto e per tutto. Come si prepara il Saag?

Si inizia friggendo il formaggio in padella, tagliato a cubetti, facendo in modo che rimanga croccante fuori e morbido dentro. In un’altra padella si rosolano le cipolle con l’aglio e lo zenzero, a cui si possono aggiungere altre spezie, a seconda dei gusti. A questo punto si aggiungono le verdure che, come abbiamo visto, possono essere soli spinaci o un mix di verdure a foglie verdi, sia fresche che surgelate. Nel caso fossero fresche, va ricordato che il volume in cottura diminuisce notevolmente. Una volta cotte le verdure, si assaggia e si aggiusta di sapore, se necessario; a questo punto si decide se lasciare le verdure così, a pezzetti, e quindi si aggiunge il formaggio preparato in precedenza, si scalda e si serve, oppure si può frullare il tutto, anche qui in due versioni: frullare senza il formaggio, aggiungendolo alla fine, oppure farne una crema pronta da spalmare sul Naan. 

Noi siamo sicuri che, qualsiasi versione decidiate di preparare, il vostro Saag sarà gustosissimo… una ricetta semplice che si presta a moltissime interpretazioni, un piatto unico o un accompagnamento delizioso, che porterà sulle vostre tavole tutto il gusto e il sapore della cucina casalinga indiana.

 

potrebbero interessarti anche…


This site is registered on wpml.org as a development site.