Diwali, la festa delle luci

Tutti i segreti di una festività indiana fra le più famose

 

 

 

Diwali, universalmente nota come Festa delle Luci, è una delle principali festività indiane. Questa celebrazione antica e ricca di fascino illumina l’intero Paese con milioni di luci, simbolo del trionfo del bene sul male e della saggezza sull’ignoranza.

Origini e significato

La festa di Diwali ha origini antiche e radicate nella cultura e nella religiosità indiana, tanto da essere una festività indiana fra le più famose. Le celebrazioni si basano su una serie di miti e leggende che variano da regione a regione. Tuttavia, uno dei miti più diffusi è quello del ritorno del principe Rama nella sua città dopo 14 anni di esilio in una foresta e del suo popolo che accese lunghe file di lanterne in suo onore, dando vita a quello che oggi conosciamo come Diwali.

Diwali è molto più di una semplice festa di luci. È una celebrazione della vita, della gioia e della vittoria del bene sul male. Le luci rappresentano la luce della conoscenza che disperde le tenebre dell’ignoranza; è un momento ideale per rinsaldare i legami familiari e sociali e per riflettere sulla propria vita spirituale.

La celebrazione di Diwali

Dura ben cinque giorni, ognuno dei quali ha un significato particolare. Durante questo periodo, le case, le strade e i templi vengono illuminati da milioni di luci; le famiglie si riuniscono per pregare, scambiarsi doni e condividere pasti festivi.

Primo giorno: Dhanteras

Il primo giorno di Diwali è chiamato Dhanteras, un giorno dedicato alla celebrazione della ricchezza. Le famiglie puliscono le loro case e le decorano con luci e colori: è usanza comune acquistare nuovi utensili da cucina o gioielli in questo giorno, come segno di buona fortuna.

Secondo giorno: Naraka Chaturdashi

Il secondo giorno è dedicato alla distruzione del demone Narakasura da parte del Signore Krishna. Questo giorno è anche conosciuto come Chhoti Diwali, o “Piccolo Diwali”: le famiglie accendono piccole lampade di argilla e sparano fuochi d’artificio per celebrare la vittoria del bene sul male.

Terzo giorno: Diwali

Il terzo giorno è il culmine delle celebrazioni. Le famiglie si vestono con i loro migliori abiti, accendono le lampade e i fuochi d’artificio, e offrono preghiere alla dea Lakshmi, la dea dell’abbondanza e della prosperità.; segue un banchetto festivo con una varietà di piatti deliziosi, tra cui numerosi dolci tradizionali.

Quarto Giorno: Annakut

Il quarto giorno è dedicato al ringraziamento per il raccolto dell’anno. Le famiglie preparano un “monte” di cibo, noto come Annakut, e lo offrono a Krishna: è anche noto come il nuovo anno del calendario commerciale indiano.

Quinto giorno: Bhai Dooj

L’ultimo giorno, Bhai Dooj, celebra il legame tra fratelli e sorelle. Le sorelle offrono preghiere per la lunga vita dei loro fratelli e ricevono in cambio doni.

Diwali in diverse regioni dell’India

Nonostante sia una festa celebrata in tutto il Paese, le tradizioni e i rituali possono variare a seconda della regione. Ad esempio, nel nord dell’India, Diwali celebra il ritorno del re Rama a Ayodhya, mentre nel sud, si celebra la vittoria del Signore Krishna sul demone Narakasura. Nonostante queste differenze, il tema centrale della festa rimane lo stesso: la vittoria del bene sul male.

I dolci di Diwali

Questa festa non sarebbe completa senza i deliziosi dolci tradizionali, noti come mithai, preparati e condivisi con famiglia e amici durante le celebrazioni. Eccone alcuni dei più popolari.

  • Halwa

L’halwa è un dolce tipico di Diwali, preparato con semolino o carote, ghee, acqua, zucchero, spezie e latte: morbido e delizioso è un must durante le celebrazioni.

  • Kaju Katli

Il Kaju Katli è un dolce a base di anacardi, zucchero, polvere di cardamomo e ghee, solitamente a forma di diamante: must-have durante Diwali.

  • Gulab Jamun

I Gulab Jamun sono piccole sfere di pasta fritte e immerse in uno sciroppo di zucchero aromatizzato al cardamomo, alla rosa o allo zafferano. Questi dolcetti sono un vero e proprio piacere per il palato.

  • Peda

I Peda sono dolcetti soffici e delicati, preparati con latte condensato, zucchero, frutta secca e cardamomo. Sono sempre di forma tonda, morbidi e leggermente schiacciati al centro.

In cerca di altre ispirazioni culinarie?

La festa del Diwali è molto più che una semplice celebrazione è la festività indiana più famosa, un momento di riflessione e rinnovamento, un’occasione per rafforzare i legami con la famiglia e gli amici e per celebrare la vittoria del bene sul male. Se avete la possibilità di partecipare alle celebrazioni di Diwali, la festa delle luci, non perdete l’occasione di immergervi in questa meravigliosa tradizione e di assaporare i deliziosi dolci che la accompagnano.

potrebbero interessarti anche…


This site is registered on wpml.org as a development site.